Contact Details

PARISH PRIEST:
Fr Joshy Parappuli
96 Catherine St, Leichhardt
NSW 2040, Australia.
Phone: (02) 9518 0650

SECRETARY:
Edward C Gorga
Hours: Monday - Friday
(9.00 am - 12.30 pm)
= Saturday & Sunday Closed =

EMAIL:
fiacre@capuchinfriars.org.au

WEBSITE:
leichhardtchurch-stfiacres.blogspot.com.au
Powered by Blogger.

Recent News

Subscribe to me on YouTube

Jesus addressed a parable to those who were rich in material goods yet ignored the needs of the poor. 

In the story, a wealthy man feasted in luxury while Lazarus, a poor man, was outside his house, lying in agony, suffering from disease and starvation. When the two men died, their fortunes were reversed. Lazarus was taken to the "bosom of Abraham" (v 22) where the just awaited resurrection, while the rich man ended up in torment in the netherworld (Hebrew, she'ol, the underworld which received the dead).

The rich man pleaded with Abraham to send someone to warn his family lest they ended up sharing a similar fate. Abraham said that if they did not listen to the scriptures ("Moses and the prophets") they would not believe anyone else, even if that person should rise from the dead (an image of Jesus' own resurrection).

REFLECTING: Do I ignore the suffering people who are right at my doorstep?

PRAYING: Lord Jesus, open my eyes to the "Lazarus" in my life.


Masses and Intentions
of The Week


Saturday 28 Sept
4.45 to 5.15pm:
Confessions

Saturday 28 Sept 5.30pm:
Vigil Mass

Sunday 29 Sept 9.30am:
English Mass

Sunday 29 Sept 11.00am:
Italian Mass
Memorial of the death of 
San Padre Pio
Filippo & Rosaria Di Cecco - RIP
Giuseppe Ingui - RIP

Monday 30 Sept 7.00pm:
Vittoria Riccio - RIP

Tuesday 1 Oct 10.30am:
Orazio Gambino – FUNERAL MASS

Thursday 3 Oct 7.00pm:
Transitus of Saint 
Francis of Assisi

Friday 4 Oct 7.00am:
Solemnity of Saint 
Francis of Assisi

Friday 4 Oct 10.00am:
Renewal in the Holy Spirit

Friday 4 Oct 7.00pm:
Christopher Stellino - RIP


New Baptism


Saint Fiacre’s Parish Leichhardt welcomes Alexis Fraser, Clio Gardiman & Hugh Lonergan who were baptised on Sunday 22nd September 2013.

RCIA Course


The course will begin on Thursday 10th October. St Fiacre's Parish will be running a weekly RCIA (Rite of Christian Initiation of Adults). The course from 7:00pm-8:30pm. To register, please email the Parish Office by click in this image.



Transitus of Saint Francis of Assisi


Capuchin Friars warmly welcome you to attend the Transitus of Saint Francis of Assisi, which will be held at St Fiacre's Church on Thursday, 3rd October 2013, 7.00 PM. Light refreshment will be served in the Parish Hall after the Liturgy.

ALL ARE WELCOME!


First Reconciliation


First Reconciliation will be on Monday 11 November 2013 at 7.30pm. Preparation Classes: 4.20pm-5.20pm, on 19th & 26th Oct - 2nd & 9th Nov.

Renewal in the Holy Spirit


The celebration will be opened with the Holy Mass, followed by the Adoration of the Most Blessed Sacrament, at St Fiacre’s Church, in Friday, 4th October, 10.00am.

"Sempre in ascolto del Signore"

Le letture della Liturgia della Parola odierna ci inducono a considerare il mistero della rivelazione di Dio e della risposta dell’uomo ad essa, risposta suscitata dalla grazia, che è la fede. Nella prima lettura, Abramo riceve la visita di tre misteriosi individui. È noto che, per diversi commentatori classici, si tratta di un evidente preannuncio della rivelazione trinitaria, che sarà effettivamente svolta solo nel Nuovo Testamento; mentre per altri autori – tra cui sant’Agostino – solo l’identità di uno dei tre personaggi corrisponderebbe a quella di Dio, ossia del Verbo, essendo gli altri due semplicemente angeli che accompagnano il primo (una soluzione che sembrerebbe preferibile in base al prosieguo del testo biblico, anche se le due interpretazioni potrebbero armonizzarsi). 


Al di là di queste pur importanti annotazioni, l’essenziale del racconto è che si tratta di una teofania, di una manifestazione di Dio. Non è l’uomo che riesce ad aprirsi un varco tra le nubi per afferrare la conoscenza di Dio. È Dio che si rivela all’uomo. Ciò non toglie che la filosofia abbia trovato vie ragionevoli per dimostrare l’esistenza di Dio ed alcuni dei suoi attributi, ma la conoscenza piena di Dio, per quanto tale conoscenza è possibile in questa vita, viene offerta solo da Dio stesso per via soprannaturale (rivelazione divina).

La seconda lettura conferma tutto ciò, ruotando attorno alla categoria di «mistero». Scrivendo ai Colossesi, san Paolo descrive il suo ministero come «missione affidatami da Dio verso di voi di portare a compimento la parola di Dio, il mistero nascosto da secoli e da generazioni, ma ora manifestato ai suoi santi. A loro Dio volle far conoscere la gloriosa ricchezza di questo mistero in mezzo alle genti: Cristo in voi, speranza della gloria». Nel linguaggio comune odierno, mistero indica una conoscenza oscura, esoterica. Ma nella Scrittura le cose stanno diversamente. San Paolo dice – certo – che la parola di Dio è mistero nascosto da secoli, ma subito aggiunge: «ora manifestato». A chi? «ai suoi santi», ossia ai suoi fedeli. Ad essi Dio ha voluto far conoscere questo mistero in mezzo alle genti nella Persona di Gesù Cristo. Un primo aspetto da notare riguardo al mistero neotestamentario è allora questo: non si tratta di una conoscenza esoterica, tantomeno di una non conoscenza; bensì di una conoscenza che è possibile avere solo se Dio la concede dall’alto. E Dio ha fatto questa concessione in modo perfetto in Cristo, Verbo incarnato.

Un secondo aspetto da notare è il seguente. Nella mentalità comune, si può pensare che nel momento in cui un mistero viene svelato non è più tale. Prima era mistero, ossia era segreto, ma ora che è svelato questo mistero è svanito. Ma San Paolo insegna qualcosa di diverso. L’Apostolo dice che ora il mistero è stato svelato ai santi. Non dice: ciò che era un tempo un mistero ora non lo è più, perché è stato svelato. Dice al contrario che l’oggetto di questo svelamento è proprio il mistero, che viene svelato in quanto tale. La rivelazione di Dio, in altre parole, non sopprime il carattere misterioso di Dio, ma lo ripropone. Il mistero di Dio, prima nascosto, è ora conosciuto proprio in quanto mistero. E il contenuto di questa rivelazione è Dio in se stesso ed il piano che Egli ha sul mondo e sull’uomo, piano che trova il suo apice e definitivo compimento in Gesù Cristo, mistero centrale e fondamentale del parlare e dell’agire di Dio nel tempo.

Quanto detto sin qui può essere anche riassunto con la formula: «a Dio che si rivela è dovuta l’obbedienza della fede» (Conc. Vat. II, Dei Verbum, n. 5). L’uomo, in quanto destinatario della rivelazione soprannaturale e gratuita di Dio, è ricettore, o ascoltatore, della parola del Signore. Il Dottore della Chiesa San Giovanni d’Avila, scrivendo ad una figlia spirituale, afferma: «Se hai ben ascoltato quello che abbiamo fin qui detto, ti sarai resa conto fino a che punto sia necessario, per piacere a Dio nostro Signore, stare in ascolto» (Audi filia, cap. 56).

L’ascolto di Dio, come atteggiamento fondamentale del cristiano, è rimarcato infine anche nell’odierna pagina evangelica, che riporta l’episodio di Marta e Maria. Se di certo il servizio amorevole di Marta è gradito e benedetto, ancor più importante è l’ascolto di Maria. Si tende a volte a vedere una totale contrapposizione tra gli atteggiamenti, certamente diversi, delle due sorelle. Dovremmo però notare che la colpa di Marta non è stata quella di darsi da fare per servire Gesù in cose concrete, come il merito di Maria non è stato quello di stare seduta ai suoi piedi senza lavorare. Il merito di Maria è stato ascoltare. Marta, presumibilmente, avrebbe potuto dedicarsi virtuosamente alle faccende domestiche se nel frattempo avesse anche ascoltato il Maestro. Il rimprovero di Gesù non riguarda tanto il fatto che Marta lavori (in una parabola evangelica, un datore di lavoro rimprovera alcuni lavoratori a giornata perché se ne stanno «tutto il giorno senza far niente» (cf. Mt 20,6). Piuttosto il Maestro rimprovera il fatto che Marta lavori avendo chiuso le orecchie alla parola di Gesù. Ci sono senz’altro diverse vocazioni e diverse occupazioni nella Chiesa. L’importante è svolgerle rimanendo sempre in ascolto del Signore. (Source: http://www.zenit.org/it/articles/sempre-in-ascolto-del-signore)



Il Terz' Ordine Francescano Secolare


Domenica 6 Ottobre ore 3.00 pm. Casa d’Italia, Norton Street 67, Leichhardt.

Gruppo Del
Santo Rosario


Mercoledì 2 Ottobre, ore 10.00 am. Famiglia Torresan 56 Henry Street, Leichhardt.

Rinnovamento Nello
Spirito Santo


Celebrazione della Santa Messa e Adorazione del Santissimo Sacramento, San Fiacre - Venerdì 4 Ottobre, 10.00 am.

Gruppo Di Preghiera
Di Padre Pio


Mercoledì 2 Ottobre, ore 7.00 pm, Chiesa di San Fiacre.

Movimento Mariano
Per I Sacerdoti


Tutti i Lunedì, ore 8.30 pm - Fam. Prestipino Norton Street n. 267, Leichhardt.


TUTTI BENVENUTI! EVERYONE’S WELCOME!