Contact Details

PARISH PRIEST:
Fr Joshy Parappuli
96 Catherine St, Leichhardt
NSW 2040, Australia.
Phone: (02) 9518 0650

SECRETARY:
Edward C Gorga
Hours: Monday - Friday
(9.00 am - 12.30 pm)
= Saturday & Sunday Closed =

EMAIL:
fiacre@capuchinfriars.org.au

WEBSITE:
leichhardtchurch-stfiacres.blogspot.com.au
Powered by Blogger.

Recent News

Subscribe to me on YouTube

Luke said that the "sinners were all drawing near" to Jesus, while the Pharisees and the scribes were complaining: "This fellow welcomes sinners and eats with them." (Lk 15:1). 

Jesus reminded them of God's unconditional love for the wayward and lost through a parable. In this story of God's "amazing grace," the prodigal son (an allegory for the pagan Gentiles) came to his senses after he had squandered his inheritance in dissolute living. When he returned to the waiting arms of his father, they celebrated with a feast (the Eucharistic banquet). The elder son (Israel) protested that he had been faithful all his life yet never received such a reward. The father reminded his firstborn son that everything had always belonged to him. He asked his son to rejoice because his brother was once lost, but had returned home to his loving embrace.

This parable might be titled the story of "The Two Sons," to emphasize the younger son's repentance (the tax collectors and sinners) and the envy and narrow-mindedness of the elder son (the religious leaders). It might better be called the "Parable of the Loving Father" to express the inclusive love and grace of God.

REFLECTING: Have I forgiven my brothers and sisters their wrongdoings, and welcomed them with joy?

PRAYING: Lord Jesus, give me the grace to come back to our Father when I have strayed.



Masses and Intentions
of The Week


Sat 14 Sept 5.30pm:
Maria La Rocca – RIP

Sun 15 Sept 11.00am:
Amanda & Giovanni Stefanucci - RIP

Tue 17 Sept 10.30am:
Giuseppe Palumbo – Funeral MASS

Tue 17 Sept 1.30pm:
St Fiacre’s Primary School Thanksgiving MASS

Wed 18 Sept 7.00pm:
Pietro Marra – RIP

Thanks for Participation


Many thanks to all the Parishioners for your enthusiasm and active participation to the festivities of our Patron Saint Fiacre & Most Blessed Mother Mary!

RCIA Course


Do you want to be a Catholic? We will help you! The course will begin on Thursday 10th October. St Fiacre's Parish will be running a weekly RCIA (Rite of Christian Initiation of Adults) Course on Thursday evenings from 7:00pm-8:30pm. This course will discuss and work through the essential and basic elements of the Catholic Faith. It is a process of Christian formation offered to those who want to become members of the Catholic Church or enquire more into its teachings and way of life. To register or for more information, please email the Parish Office.



Transitus of Saint Francis of Assisi


Transitus of Saint Francis of Assisi will be held at St Fiacre's Church on Thursday, 3rd October 2013, 7.00 PM. Light refreshment will be served in the Parish Hall after the Liturgy. ALL ARE WELCOME!


L' esperienza del perdono rinnova nell'intimo

L’amore di Dio verso gli uomini è così gratuito che non possiamo pretendere di averne diritto: è talmente assoluto che non possiamo mai dire che ci venga a mancare. L’amore umano, al contrario, è così limitato e chiuso dal nostro egoismo, si spinge così raramente oltre la stretta giustizia o fuori della severità moraleggiante, che noi immaginiamo facilmente un Dio vendicatore ed una religione basata sul timore. Chi di noi sa ancora che la «grazia» che egli chiede a Dio significa «tenerezza» di Dio e «pietà» per il peccatore? Soltanto uno studio attento della parola di Dio può aiutarci a prendere coscienza del significato della misericordia indefettibile di Dio. 


Gli Ebrei usavano il termine hesed per indicare l’amore misericordioso di Dio verso il popolo. Questo termine indica la benevolenza, la solidarietà, l’amore vicendevole che deve esistere tra i membri di una stessa famiglia o di una società, disposti ad aiutarsi tra di loro con amore e generosità. Dio manifesta questa benevolenza innanzi tutto scegliendo Israele come suo popolo; prescindendo dai suoi meriti, stabilisce con esso un patto di fedeltà e di amore (Dt 7,7-15).


Un amore non condizionato dalla nostra corrispondenza
La corrispondenza di Israele all’amore di Dio, che non abbonda ma pur esiste, viene ancora identificata con lo stesso termine hesed che in questo caso significa riconoscenza, amore filiale, fedeltà. Tuttavia, anche quando Israele non osserva l’alleanza, Dio rimane fedele e perdona esercitando sempre la hesed, la bontà misericordiosa.

Per questa bontà misericordiosa il popolo, anche peccatore ed infedele, potrà sempre sperare nell’aiuto divino. La bontà diventa così la tenerezza e la pietà che Dio ha per il peccatore, mentre gli offre la salvezza traendola dal peccato stesso, e gli dona continuamente nuovi mezzi sempre più efficaci per trionfare sul male e rispondere così finalmente alle esigenze dell’alleanza.

In tal modo la bontà diventa misericordia verso il peccatore. La religione dell’uomo non si fonda più su un titolo di giustizia, ma unicamente sulla carità di Dio. Luca, l’evangelista della tenerezza divina, moltiplica i racconti che mostrano Gesù alla ricerca dei più abbandonati, dei poveri, dei peccatori, facendo così sprigionare il fondamento stesso della nostra religione che è l’atteggiamento di coloro che sono presi nel vortice dell’amore di Dio.

Abbiamo ancora bisogno di perdono?
Non c’è bisogno di essere perdonati se non c’è coscienza di aver tradito qualcuno che ci ama. Ma l’uomo d’oggi si sente ancora amato? C’è nella società contemporanea un diffuso senso di inquietudine dovuto al carattere impersonale della nostra civiltà. Siamo nell’era dei grandi agglomerati urbani, continuamente a contatto con la folla dovunque: sui mezzi di trasporto, nelle fabbriche, nei cinema, sulle spiagge. L’uomo vive a fianco di altri uomini, ma pochi può chiamare «per nome». Si prendono spesso come simbolo della nostra civiltà gli intasamenti di automobili nelle vie delle città o nelle strade dei grandi ritorni dai week-ends. C’è una moltitudine, e tuttavia ognuno si trova chiuso nella propria automobile con la fatica, la stanchezza, la delusione, spesso con la propria angoscia.

Non si possono contare le persone che non sono amate da nessuno, per cui non si ha alcun riguardo se non per l’efficienza economica. Molte persone sanno che quando non sono più utili nessuno si interessa di loro. Eppure la felicità nasce solo se si è riconosciuti, stimati, apprezzati, soprattutto amati. Non esiste vera «esperienza umana» senza scambio, dialogo, confidenza, amore reciproco vero. Solo l’amore è capace di trasformare, ma ad una condizione: di essere gratuito e libero.

Un Dio dalle braccia aperte
Cristo ci ha rivelato un Dio come lo vorremmo. Un Dio che è amore e misericordia. E una persona che stenta a trovare posto nella nostra società, la quale proprio per questo ne ha un bisogno vitale. Apparentemente non serve, non è utile, non frutta: però ci dà tutto, ci dà ciò che nessuna analisi scientifica, nessun progresso tecnologico e neppure lo sviluppo delle scienze umane potrà mai darci: sentirci amati singolarmente, uno per uno, in modo assoluto. Quando ci accorgiamo che Dio ci ama così, allora sentiamo che lo stare lontano da lui e dagli altri per altre ragioni umane è perdere tempo, è perdere Dio. Nasce spontaneo allora il bisogno di chiedere perdono.


Il Terz' Ordine Francescano Secolare


Domenica 1 Settembre alle 15:00 presso la Casa d’Italia, Norton Street 67, Leichhardt.

Gruppo Del
Santo Rosario


Mercoledì 4 Settembre, dalle 10:00 alle 11:00 presso la Famiglia Torresan. Henry Street n.56, Leichhardt.

Rinnovamento Nello
Spirito Santo


Celebrazione della Santa Messa e Adorazione del Santissimo Sacramento San Fiacre - Venerdì 6 Settembre - 10.00am.

Gruppo Di Preghiera
Di Padre Pio


Mercoledì 4 Settembre, alle 19:00 nella Chiesa di San Fiacre.

Movimento Mariano
Per I Sacerdoti


Tutti i Lunedì alle ore 20:30 presso la Famiglia Prestipino, Norton Street n.267, Leichhardt.


TUTTI BENVENUTI! EVERYONE’S WELCOME!